www.sansalvoantica.it


Ogni mondo è paese, ma il mio paese è il mio mondo.
Fernando Sparvieri

Sfogliando pagine ingiallite dal tempo, ho incontrato mio padre.
Fernando Sparvieri

Sopr'a 'na culline tra li fiure
se trove stu paese 'ncantate,
sciabbindette chi ci l'ha piantate
loche chiù belle 'n pute' truvà.
Evaristo Sparvieri


PAROLARIO
(Raccolta vocaboli dialettali del maestro Evaristo)

NELLA BOTTEGA DEL CALZOLAIO
(a la puteche di lu scarpare) 

di Evaristo Sparvieri




Lu buancarille : il deschetto

Li bancarille : ( plurale )

La forme di fêrre : forma di ferro per ribadire chiodi all’interno della scarpa

Li forme di fêrre : ( plurale )

La sibbule : la lesina (oggetto a punta per cucire con lospago)

Li sibbule : ( plurale )

Lu muartêlle : il martello

Li martille : ( plurale )                      

La tinaie: la tenaglia

Li tinaie : ( plurale )                                                                        

La tinaie da tere : tenaglia per tirare la tomaia sulla forma di legno

Li tinaie da tere : ( plurale )

Lu caccia fêrme : attrezzo per tirere fuori la forma dalla scarpa

Li caccia fêrme : ( plurale )

La simegge : piccolissimo chiodo ramato

Li simegge : ( plurale )

La puntene : piccolo chiodo per usi vari

Li puntene : ( plurale )

Lu spartipinte : piccolo attrezzo a punta per far risaltare i punti della suola

Li spartipinte : ( plurale )

La vuliiêtte : attrezzo per forare il cuoio

Li vuliiêtte : ( plurale )

Lu tunuille : Recipiente in legno con acqua per ammorbidire il cuoio.

Li tinille : ( plurale )