www.sansalvo@ntica.it
HOME

La poesia del maestro Evaristo

indice poesie








Sopra na culline tra le fiure

se trove stu paese 'ncantate

LU  FOCHE  DI  SAN  TUMASSE


AUDIO


 

Il “fuoco di San Tommaso” che ogni anno ,la sera del venti dicembre viene acceso al centro della piazza principale sta a ricordare  l’arrivo dell’urna  sacra contenente le ossa di San Vitale Martire : Protettore di San Salvo.

Esso è stato acceso, perché, il popolo ,riunitosi in piazza, per l’attesa, potesse riscaldarsi e far luce in quella notte buia e fredda.

Era l’anno 1745.

 

 

 

A mmezz’a la piazze, chill’altra sere,

zi sintive ‘na specie di fracasse:

m’affacce ,pi pute’ sape’ che ere:

ti trove lu “Foche di San Tumasse”.

 

‘n prima file, e nghi ‘na cappa nere,

zi videve Micchele Caifasse,

che,z’arscallave,e, nghi ‘n ucchie sincere,

parlave nghi Zi’ Ntonie’di Smargiasse:

 

“Ssu foche ‘Ntonie me’,(sott’a li stelle),

mi l’arcorde, (e j’ ere piccirille)

ere l’amiche di lu puvurelle.

 

Però,certe vodde, (a lu cchiù bbelle)

t’arrivave (chi sacce nu mbucille),

e ti ci jtta’ mmezze lu cappelle.

 

Evaristo Sparvieri

 

San Salvo,22 dicembre 1954.